Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

1A e 1D PETRARCA: GITA SCOLASTICA AL CASTELLO DI S. MARTINO DI CERVARESE E AL MUSEO DELLE CAMPANE DI MONTEGALDA

 

castello s.martino logo2Alcune impressioni

“Dalla cima della torre si vedeva un panorama davvero stupendo: avrei voluto stare lì ancora per tanto tempo, mi sentivo rilassata. Era bella la campagna senza smog e rumori, solo aria fresca, pulita, silenziosa”. Giulia Pardini I A

“ Nel parco dove c'erano le campane bisognava trovare quella con l'immagine di San Rocco, che si poteva riconoscere grazie ai suoi simboli: il bastone, il cappello, la veste, il cane, la conchiglia. La figura di San Rocco mi ha colpito molto ed avrei voglia di approfondire la storia della sua vita ”. Silvia Dall'Armellina I A

“Al termine di questa meravigliosa giornata tornammo tutti a Padova con il ricordo di questa bellissima esperienza, ed io, particolarmente, mi ricorderò sempre dell'entusiasmante storia di San Rocco, persona che ha aiutato tutti senza differenze, curando appestati e malati”. Stefano Leo Roncato I A

 

... e un resoconto della giornata

L'uscita al Castello di S. Martino della Vaneza è stata molto interessante, perché non sapevo che in un posto così vicino a dove abito ci fosse un castello così bello, misterioso e affascinante.

Durante la mattinata io e i miei compagni abbiamo fatto un'escursione per “esplorare” i posti circostanti al castello e vedere il fiume Bacchiglione, che nasce nell'Alto Vicentino e che nel Medioevo veniva utilizzato per la pesca, il trasporto delle merci, l'irrigazione e il funzionamento dei mulini. Questo fiume scorre in una zona ricca di vegetazione e noi abbiamo camminato sui suoi argini fino a che abbiamo raggiunto un ponte, presso il quale in epoca medievale c'erano dei mulini che venivano azionati grazie alla forza dell'acqua del fiume. Superato il ponte, abbiamo visto un piccolo gregge di capre che brucavano tranquillamente nel prato.

 

Dopo aver fatto merenda ci siamo incamminati verso il castello. La visita guidata al castello è stata bellissima: siamo saliti sull'alta torre e abbiamo visitato il museo.

Secondo me è stata un'esperienza molto interessante ed anche sportiva, visto che alla mattina abbiamo fatto tanta strada a piedi e col passo veloce!

Nel pomeriggio ci siamo spostati a Montegalda, dove abbiamo visitato il Museo delle Campane e abbiamo compreso come quest'oggetto abbia un'origine antichissima e nel corso dei secoli sia stato  sempre considerato  molto importante e sacro.

Una guida ci ha fatto poi visitare il parco all'esterno del museo e ci ha fatto notare le diverse caratteristiche del giardino romantico all'inglese e di quello all'italiana.

Prima di lasciare il museo abbiamo assistito ad un concerto di campane suonato da un giovane che fa il “campanaro”, mestiere bellissimo e ormai quasi estinto.

Concludo dicendo che la giornata trascorsa è stata molto interessante e mi ha fatto scoprire particolari della vita del Medioevo che non conoscevo. È stata anche un'occasione per tutta la classe per stare unita e divertirsi insieme.

Michele Carignani I A