Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

 MATTINATA IN MASSERIA
 
 
Il 30 Maggio le classi prime del plesso Regggia dei Carraresi, a conclusione di un percorso sull'importanza della biodiversità che li ha visti impegnati prima in aula e poi all'aperto per creare un corridoio ecologico che possa attirare le farfalle nel nostro giardino, sono andate in visita alla Masseria di Polverara.
 Api1
Quante emozioni quella mattina!

Gli alunni di seconda B augurano a tutti

BUONE VACANZE.

Spini

Ma... non andiamo in letargo.

      A breve ci rivedrete ancora.    

Spino2   

CIAOOOO!!!

 

ConcTit

CONC1

Giovedì scorso, 1 Giugno la classe 1^B del plesso Conc4Reggia dei Carraresi ha potuto godere di una gradevolissima lezione-concerto grazie alla disponibilità di due musicisti di fama internazionale, Ikeda Ai e Azzolini Sergio, che per nostra fortuna sono anche genitori di Aurora, alunna della classe.

Conc6

E ORA FACCIAMO STORIA... OPS... RICOSTRUIAMO LA NOSTRA STORIA

Nel corso dell'anno scolastico 2016-2017 noi, alunni di SECONDA B, ci siamo cimentati in più ruoli.
Vi ricordate di noi poeti, musicisti, costrtuttori di strumenti musicali, atleti, paleontologi, pittori, scrittori...?
Ora ci presentiamo nella veste di... STORICI.
Eh sì, attraverso lo studio delle fonti, la ricerca di documenti, oggetti, informazioni, fotografie, filmati... abbiamo ricostruito la nostra storia personale.
E poi abbiamo raccolto i nostri scritti, arricchiti di fotografie e disegni, in un libriccino che abbiamo rilegato e intitolato "C'è un bambino che si chiama... - La mia storia".

T1

thumbnail Adria tit

 

Venerdì 12 maggio, alle ore 8,30, siamo partiti da scuola per prendere il pullman e recarci ad Adria.

Eravamo noi alunni delle due quarte, mentre la quarta C della Cesarotti ci aspettava in corso Milano, poiché lì era il punto di ritrovo.

Ci accompagnavano gli insegnanti Paola, Roberto, Valentina, Sante, Alba, Emma e Simona.

Stellina caduta in mare diventa stella marina: così ci racconta una leggenda. Stellina figlia di Stella Cometa coduce gli alunni di seconda B  ad osservare il cielo stellato per scoprire quanto l'inquinamento luminoso, e quindi i comportamenti non corretti degli uomini nei confronti dell'ambiente, possano nuocere ad animali e piante oltre a creare effetti negativi in ordine ai costi energetici.

Stella1

Il dottor Maurizio Tabuso, papà di una alunnna, fisico ed esperto di inquinamento luminoso e risparmio energetico, ha tenuto una interessantissima (così l'hanno giudicata anche i bambini) lezione di educazione ambientale che ben si è insertita all'interno del progetto "Educazione Ambientale" condotto dalle insegnanti R. Taglialegne ed E. Ragazzo durante l'anno scolastico in corso.

stella2

Brunilde 0

Riuscire a “liberare” in pochi versi tante emozioni: è uno degli obiettivi didattico-creativi del laboratorio di poesia italiana portato a termine dalle classi IVA e IVB delle “Carraresi”, diretto a livello tecnico dalla poetessa Brunilde Neroni.

Il risultato finale complessivo ha addirittura superato le attese, avendo gli alunni saputo ben interpretare i “codici poetici” appresi nel corso delle lezioni imperniate su cinque poesie di straordinaria valenza d’immagine quali quelle di Ungaretti, Levi, Sinisgalli, Cardarelli e Leopardi.

La scelta è caduta su poeti in grado di aiutare i bambini a “scavare” dentro di loro per poi descrivere in versi passioni, sentimenti, gioie e paure destinate altrimenti a rimanere a lungo sopite.

Una semplice domanda si sono posta, a posteriori, i bambini: cos’è per noi la poesia?

 

 POESIA IN SECONDA B

 

Gli alunni di seconda B fanno poesia.

Poe Tagl1

Eh sì, non solo imparano, ma anche scrivono poesie, più precisamente haiku

Guidati dall'esperta Brunilde Neroni e dall'insegnante di italiano, entrano nel suggestivo mondo di questo genere letterario per parlare della natura.

NONNASCR

NONNA1Dopo aver studiato le civiltà dall’Indo in ambito storico, tutti gli alunni di IVA e IVB delle Carraresi hanno ampliato le loro conoscenze ricevendo in “regalo” un’altra opportunità culturale: un’ora e mezza di conversazione con la nonna di un’alunna, originaria dell’India del sud.

L’incontro si è svolto l’8 marzo scorso, proprio nel giorno della Festa delle donne.