Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

 

 

  

 

Giovedì 28 febbraio abbiamo festeggiato il Carnevale a scuola.

Ci siamo vestiti tutti quanti con le nostre maschere preferite.

Abbiamo mangiato tanti dolci (non potevano mancare i galani) e bevuto delle bibite.

Nel pomeriggio siamo andati in palestra per una sfilata.

 

                                                

 

     C’erano tutte le classi e ci siamo molto divertiti, lanciando anche tantissime stelle filanti.

Una giuria composta da due alunni per classe ha votato le maschere più divertenti.

Tra queste, alla fine, con tanti applausi, ha vinto “una scimmia”.

 

        

 

In occasione delle prossime festività natalizie tutti i docenti della scuola Cesarotti rivolgono agli alunni e alle loro famiglie l’augurio che questo Natale possa essere per tutti un momento di felicità e di gioie, da vivere serenamente insieme ai propri cari.

 

                               

Cogliamo, inoltre, l’occasione per ringraziare tutti i genitori che sempre supportano l’operato di noi docenti in uno spirito di collaborazione reciproca.

 

 

 

 

 

Buon Natale e buon Anno nuovo!

 

 

 

Dal 2 al 7 di ottobre a Padova si è svolta la Fiera delle Parole e la nostra classe ha partecipato a

due incontri.

Il giorno 3 siamo andati insieme alla classe quinta, al Palazzo Moroni e abbiamo partecipato alla

presentazione del libro “Odio la Grammatica” con l’autrice Emanuela Da Ros e ci ha parlato un po'

del suo racconto presentandoci anche i vari personaggi; la protagonista Linda con la sua tuta blu e

il pigiama rosso, il suo coniglio che rotola dappertutto, la sua amica Gaia e la sua maestra che

ama la grammatica. Insieme abbiamo fatto un gioco (laboratorio) sulle parole e ci siamo divertiti

tanto.

                                                           

 

Al secondo incontro, giorno 5, siamo andati al Centro Culturale San Gaetano, dove ci è stato

presentato in modalità musico/teatrale il libro “La Conferenza degli Animali”, un libro uscito dopo la

Seconda Guerra Mondiale che racconta come alcuni animali abbiano iniziato ad interrogarsi

sull’inutilità delle conferenze di pace organizzate dagli uomini perché ogni volta non riescono a

risolvere le cose e decidono di organizzarne una loro con l’obiettivo principale di tutelare i bambini.

Abbiamo trovato questo spettacolo divertente e utile nel farci capire alcuni diritti dei bambini e

soprattutto dell’assurdità della guerra.

 

LA PAURA DI VIVERE

 

  

 

Il giorno 13 novembre, la classe 5 c  della Cesarotti Arria è andata alla sinagoga di Padova.

La sinagoga è la chiesa degli ebrei.

Le differenze tra una chiesa cattolica e una sinagoga sono che:

  • In sinagoga non c’ è l’altare
  • In sinagoga non c’è il crocifisso
  • In sinagoga non ci sono pitture di Dio

 

Per rendere un tempio puro si accende una candela sacra.

In ogni sinagoga c’ è una luce perenne, perché nel tempio di Gerusalemme c’era un candelabro, che è andato perduto.

                                

Gli ebrei sono nell’ anno 5578: perché cominciano a contare gli anni dalla morte di MOSÉ; essi hanno un calendario lunare. Per loro i mesi durano 28/29 giorni.

L’anno EMBOLISTICO è come il nostro anno BISESTILE, ma arriva ogni 3 anni, invece che ogni 4.

I ragazzi, per loro, diventano adulti a 13 anni, mentre le ragazze a 12.

Per non perdere il segno di dove sono arrivati a leggere le pergamene, mettono una sorta di segnalibro a forma di manina.

 

La maggior parte delle loro feste coincidono con le nostre.

Durante la “messa”, quando si pronuncia il nome di AMAR, bisogna fare rumore.  (AMAR = ministro cattivo)

L’ otto settembre 1930 gli ebrei vennero esportati in CAMPI DI CONCENTRAMENTO, dove vennero sottoposti a varie torture.